Camminiamo insieme la notte, per non farci calpestare di giorno – Marcia notturna 14/06/08

RETE FEMMINISTA E LESBICA NAZIONALE

SABATO 14 GIUGNO ’08 ALLE H. 22.30 appuntamento P.TA S.STEFANO

Le ragazze, le donne, le femministe e le lesbiche riunite in assemblea cittadina a Bologna, chiamano tutte
le altre ad una Manifestazione notturna che si snoderà per le strade della città, in gemellaggio con le
donne e le lesbiche di Parigi, sulle stesse parole d’ordine.

Le aggressioni maschili sono la 1a causa di morte e di invalidità permanente per le donne di tutto il mondo.
Questa violenza non conosce classe nè etnia, né religione, né appartenenza politica, anzi le conosce e le
attraversa tutte.

La paura alimentata dalla notte fa ombra alle violenze del giorno ma per noi è chiaro che le violenze non
hanno orario e sono ovunque: nelle case per strada, al lavoro…

Quando usciamo di notte siamo considerate a disposizione degli uomini e ci muoviamo in uno spazio (bus,
strade, bar…) cosidetto neutro, ricoperto di immagini di donne “accessibili”, che alimentano, banalizzano e
sostengono la “cultura” dello stupro.
Considerate spazio pubblico e quindi interdette dallo spazio pubblico!

La violenza maschile contro donne e lesbiche deve essere riconosciuta come problema politico e sociale e
non interpretata come marginalità privata, relegando all’isolamento quelle che la subiscono.

Rifiutiamo la strumentalizzazione di queste violenze da parte del potere pubblico e politico a fini razzisti e di
controllo sociale ( pacchetti sicurezza e legislazioni d’emergenza, ronde, videosorveglianza…)

Denunciamo la repressione poliziesca e le leggi di esclusione che rendono le donne ancora più precarie e più
vulnerabili alle violenze maschili.

Denunciamo la specificità delle violenze sulle lesbiche per il solo fatto che affermano la propria esistenza e
si rendono visibili, si amano, si riappropriano degli spazi e sfuggono al controllo degli uomini.
Manifesteremo contro tutte le violenze patriarcali che attraversano lo spazio pubblico e quello privato della
famiglia.

Manifesteremo contro la paura e il senso di colpa inculcato dalla cultura e dall’educazione.
Manifesteremo per denunciare le violenze, gli stupri e il femminicidio e per la libera circolazione nelle città
di giorno e di notte.

Ci riprendiamo lo spazio pubblico attraverso una pratica collettiva ed autodeterminata, senza bandiere né
partiti perché siamo autonome e responsabili!

Siamo forti e fiere siamo solidali e arrabbiate.
Prendiamoci la strada e la parola per affermare come ragazze donne lesbiche e femministe, la libertà di
decidere per noi sempre e ovunque!

Invitiamo tutte… ad esserci con presenza e parola (cartelli, striscioni messaggi voce…)

Camminiamo insieme di notte, per non farci calpestare di giorno!

                                     

This entry was posted in manifestazione notturna 2008. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *