One Billion rising – 14 Febbraio 2013

Aderito e Partecipiamo a:

” O n e   b i l l i o n   r i s i n g “

Una donna su tre, sul nostro pianeta, è stuprata o picchiata durante la sua vita
Un miliardo di donne violate è un’atrocità
Un miliardo di donne che danzano è una rivoluzione

Accadrà in tutto il mondo il 14 febbraio 2013

«One billion rising» (Un miliardo si solleva) è un’ambiziosa campagna creata da Eve Ensler, autrice de «I monologhi della vagina» un testo teatrale messo in scena in 140 Paesi dal 1998 in poi per celebrare la bellezza delle donne e condannare ogni violenza.

Il progetto del 14 febbraio prossimo vuole mostrare la forza collettiva delle donne, quando decidono di insorgere per mettere fine alla violenza. L’obiettivo è infatti quello di creare attraverso il ballo una forma di protesta celebrativa e nonviolenta, con la volontà di trasformare il 14 febbraio 2013 in una giornata di riscatto universale contro le ingiustizie che le donne subiscono. «Un miliardo di donne che danzano scuoterà la Terra» dice Eve Ensler.

Anche a Imola vogliamo lanciare questo evento, riprendendo il filo delle iniziative contro la violenza che abbiamo organizzato in occasione del 25 novembre scorso.

Ci siamo lasciate con delle scarpe rosse… adesso vogliamo ballare con quelle scarpe rosse! Lo faremo giovedì 14 febbraio 2013 alle ore 18 in Piazza Matteotti

Nel frattempo, per imparare la coreografia da ballare in piazza ci vediamo:

LUNEDì 4 FEBBRAIO, ore 18-20, con Cinzia Ravaglia, presso il Centro Sociale Tiro a Segno, via Tiro a Segno, 2 (angolo via Boccaccio), Imola (BO)

MARTEDì 12 FEBBRAIO, ore 17-19, presso il Teatro Lolli, via Caterina Sforza, 3, Imola (BO)

Vi aspettiamo numerose/i!!
L’iniziativa è stata lanciata da Trama di Terre/Centro Interculturale delle donne, UDI Imola, Coordinamento donne Cgil e Spi-Cgil Imola, all’interno del modulo “Nutrire la memoria per non perdere i diritti” della rassegna “Far vivere i diritti delle donne”.
Ad oggi hanno aderito: Associazione TILT (Trasgressivo Imola Laboratorio Teatro), Amnesty International Imola, Associazione ADARK (Associazione Donne Africane del Regno Kongo), Associazione Brigata 36, Associazione PerLe Donne, 5C dell’Istituto A. da Imola, Rete degli Studenti Medi Imola, Associazione Uongai, Assemblea anarchici imolesi, Quelle che non ci stanno (Bologna), Associazione ExtraVagantis, Consiglio dei cittadini stranieri e apolidi della Provincia di Bologna, Seacoop Coop. Sociale Onlus (adesioni aggiornate sul sito www.tramaditerre.org)
Per info e adesioni chiamate o scrivete a: 054228912, info@tramaditerre.org
Questo il link al sito italiano della campagna
Qui potete vedere il video promozionale della campagna prodotto da Eve Ensler e Tony Stroebel
Qui potete vedere il video di “Break the chain” sulla musica di Tina Clark e Tim Heintz
Testo di “Break the chain” tradotto in italiano da maria Di Rienzo
“Over it” (Stanca di) e “Rising” (Insurrezione): ultimi monologhi scritti da Eve Ensler in occasione del 14 febbraio 2013

This entry was posted in Generale. Bookmark the permalink.