Una domenica a Montalto di Castro per dire che non ci stiamo

foto manifestazione nazionale roma 28/11/2009

Una domenica a Montalto di Castro per dire che non ci stiamo
Un gruppo di donne, di femministe e lesbiche di svariate parti d’ Italia ha manifestato il 29 novembre ’09 a  Montalto di Castro, paese nel quale nel marzo ’07 un branco di ragazzi aveva violentato Marinella  ed il cui sindaco aveva stanziato nel luglio successivo 40mila euro per garantire un giusto processo agli 8 stupratori reoconfessi.

Siamo state a Montalto PER
-portare sostegno a Marinella e a tutte le donne che denunciano le violenze
-per dire che i soldi pubblici (N.B. di tuttie) non devono pagare i processi degli stupratori ma finanziare le strutture che sostengono le donne che subiscono violenza
-per smascherare la costruzione, ancora la stessa, per la quale le donne che subiscono violenza  sono loro stesse responsabili della violenza che subiscono; costruzione che riabilita gli stupratori e isola e criminalizza le donne su cui la violenza viene agita.
– per chiedere le dimissioni del sindaco Salvatore Carai

Consapevoli che la violenza è ben ramificata, in piccoli e grandi centri,
prima nelle case e poi nelle strade, che è la prima causa di morte per le donne e che gode spesso di “disattenzioni” o esplicite connivenze istituzionali come nel caso di Montalto di Castro, vogliamo insieme a tutte le altre tener alta l’attenzione denunciando azioni e politiche lesive della dignita e della libertà di tutte affinche a nessuno venga in mente di riprodurle.

MONTALTO DI CASTRO:
TUTTO IL MONDO E’ PAESE

http://www.women.it/cms/index.php?option=com_content&task=view&id=710&Itemid=83

RASSEGNA STAMPA:

http://www.newtuscia.it/interna.asp?idPag=9292

http://www.video.mediaset.it/mplayer.html?sito=tg5&data=2009/11/28&id=40963&from=aggregatore_programmi_tg5_2008

http://www.inforegioni.rai.it/lazio.htlm

STUPRO DI MONTALTO DI CASTRO: IN CORSO PROTESTA DELLE ASSOCIAZIONI FEMMINISTE A MONTALTO, QUALCHE TENSIONE (Foto)
29/11/2009 : 13:19
(NewTuscia) – MONTALTO DI CASTRO – In questi minuti situazione di grande fermento a Montalto di Castro.
Un corteo partito alle 12.30 verso il centro del paese e formato da un gruppo di rappresentanti dei coordinamenti di associazioni femministe, lesbiche e di difesa dei diritti della donna, provenienti praticamente da tutta Italia, in particolare da Bologna, Firenze, Terni, Perugia, Roma, dalla Sardegna e da Palermo, sta attraversando le vie cittadine per protestare sul caso dello stupro della ragazza minorenne di Montalto.
A loro si sono aggregate anche altre persone del posto.
La protesta è diretta contro la condotta del sindaco di Montalto su questa vicenda che, seguita anche da Canale 5, ormai ha fatto il giro d’Italia.
Per ora conosciamo solo il nome di un’associazione di donne che è presente, la “Orlando” di Bologna.
Le manifestanti hanno detto ironicamente di essere venute per “salutare” il primo cittadino del paese tirrenico.
Tra gli striscioni più forti che sono portati c’è “Montalto di castro: impunità per stupro di gruppo a spese dello stato”: per cui è chiaro il riferimento delle donne al fatto che riguarda i soldi che furono dati per le spese legali dei ragazzi imputati per stupro nei confronti della ragazza montaltese.
Attualmente la situazione è abbastanza calda, perché il nostro corrispondente, telefonicamente, ha fatto sentire in diretta le urla molto forti degli slogan che le rappresentanti dei coordinamenti stanno citando. Le forze dell’ordine sono sul posto.
Presto aggiornamenti.

scarica qui il manifesto presidio Manifesto manifestazione montalto 29.11.09.pdf
 

This entry was posted in Presidio itenerante a Montalto di Castro 29/11/09 - Solidarietà a Marinella. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *